Il sito archeologico Vučedol

Il sito archeologico Vučedol

Il sito archeologico Vučedol, posto lungo la sponda del Danubio a 5 chilometri da Vukovar, è uno dei più importanti siti dell'Eneolitico. Vučedol fu per la prima volta abitato circa 6000 anni a. C., ai tempi dei primi agricoltori europei. Il periodo a cavallo del 3000 e 2200 a. C. è il più intenso nella sua esistenza quando rappresentava il centro più importante europeo. Nella sua più grande espansione il dominio di Vučedol si stendeva su una superficie distesa su oltre settecento kmq, oggi occupata da 10 stati europei: Repubblica Ceca, Slovacchia, Austria, Ungheria, Romania, Slovenia, Croazia, Bosnia ed Erzegovina, Serbia, Montenegro e Albania. La cultura materiale, dove in maniera particolare spicca la produzione di vasellame, con la sua straordinaria qualità tecnologica e il valore estetico parla chiaramente di una civilizzazione molto sviluppata. La ceramica di Vučedol attira per la sua perfetta armonia delle forme e del posizionamento degli ornamenti. La più conosciuta è la Colomba di Vučedol (Vučedolska golubica), il vasellame di culto a forma di uccello, ornato riccamente da incrostazioni musive, rinvenuto nel 1938. Anche Orione di Vučedol, ritenuto il calendario europeo più antico, appartiene alla stessa cultura.

Contatto

Slavonia
Vukovar