Blanka Vlašić: dalle altezze siderali al viale dei campioni dello sport di Spalato

Blanka Vlašić: dalle altezze siderali al viale dei campioni dello sport di Spalato

La riva occidentale di Spalato offre un colpo d'occhio spettacolare sui meravigliosi edifici storici del centro, sulla vibrante riva cittadina, sui frementi alberi delle numerose barche a vela ormeggiate nel marina che sembrano ansiose di salpare alla scoperta di un'altra delle tante isole croate o di un'altra delle tante spiagge nascoste, bagnate dal suo mare limpido e cristallino. La passeggiata lungomare offre anche una delle più belle e famose storie dello sport croato e mondiale: il c.d. walk of fame di Spalato. Su questa riva si susseguono, in ordine cronologico, i tanti successi ottenuti dagli spalatini ai Giochi olimpici nelle seguenti discipline: canottaggio, nuoto, vela, tennis, pallacanestro, pallamano, sollevamento pesi, pallanuoto, atletica. Tra le targhe affisse lungo il viale dei campioni dello sport spalatino, sono davvero pochi i detentori di due o più medaglie olimpiche. Tra essi c'è Blanka Vlašić (nata l'8 novembre 1983), una delle migliori saltatrici in alto di tutti i tempi, sotto il cui nome c'è scritto ‟Pechino 2008, medaglia d'argento” e ‟Rio del Janeiro 2016, medaglia di bronzo”. Due risultati molto prestigiosi, non c'è che dire; ma soltanto una piccola parte dei successi che l'atleta spalatina ha ottenuto nel corso della sua carriera.

Blanka Vlašić
HRVATSKI ATLETSKI SAVEZ

Blanka Vlašić ottiene i suoi primi grandi successi all'età di diciassette anni quando, ancora juniores, esordisce ai Giochi olimpici di Sydney del 2000 conquistando l'oro mondiale di categoria. Negli anni successivi diventa una delle migliori atlete del mondo e conquista anche il record del mondo juniores. L'atleta croata si conquista l'ammirazione di tutti con la grazia con cui riesce a saltare l'asticella posta ad altezze siderali, sebbene, per un problema alla tiroide, debba sospendere la propria attività per tutto il 2005. Ripresasi dalle cure, Blanka vola alla conquista dei tornei più prestigiosi del mondo. Dal 2006 al 2011 Blanka è senza ombra di dubbio la saltatrice in alto più forte del mondo: riempie le sue vetrine con cinque ori e tre argenti e fa registrare il secondo miglior risultato di tutti i tempi. Quei 208 centimetri li salta nel 2009, davanti a circa diecimila tifosi croati. La scena si svolge a Zagabria, in occasione del Memorial Boris Hanžeković. Per i suoi fantastici successi, nel 2010 viene proclamata atleta dell'anno e miglior sportiva dell'anno secondo l'Associazione internazionale giornalisti sportivi. È stata anche premiata per ben due volte come miglior atleta d'Europa. Diversi infortuni l'anno tenuta lontana dal tartan per un lungo periodo; ritorna, però, nel 2015 ai Campionati del mondo a Pechino, e vince la medaglia d'argento, seguita dal bronzo conquistato l'anno seguente ai Giochi olimpici di Rio de Janeiro. Ancora un altro salto siderale che le ha fatto meritare un posto d'onore nel Viale dei campioni dello sport di Spalato.

Blanka Vlašić
HRVATSKI ATLETSKI SAVEZ