Scirocco - il re lunatico

Scirocco - il re lunatico

Se la bora è un vento ribelle, che soffia tanto da creare pericoli per i navigatori (fortunatamente perlopiù d’inverno), per l’altro vento «principale» dell’Adriatico non si possono usare gli stessi attributi, però rimane comunque vero che può causare problemi gravi durante la navigazione.

 

Jugo (scirocco) è la denominazione del vento che soffia nell’area Adriatica dal sudest, e non va confuso con il vento che soffia veramente dal sud, ossia dalla direzione del nord, che si chiama ostro o «scirocco vero», e ha le stesse caratteristiche e spesso varia passando da una modalità ad altra. Per sottolineare tale differenza, i cittadini di Dubrovnik e, generalmente, le persone che abitano nell’area meridionale dell’Adriatico, chiamano tale vento šilok.

 

Si presenta durante tutte le stagioni, però sull’Adriatico settentrionale si riscontra più spesso in primavera, mentre al sud d’autunno e d’inverno. Generalmente è più frequente nell’Adriatico meridionale, rispetto a quello settentrionale. Lo scirocco porta calore, calo della pressione, generalmente anche alta umidità, nuvolosità e pioggia, spesso accompagnata da temporali. Tutto ciò influisce sull’umore e, dato che spesso dura tanto, le persone vengono afflitte generalmente dalla fiacca. Questo tipo di scirocco è dovuto ai cicloni (il cui centro talvolta si trova nel Mediterraneo occidentale) e soffia soprattutto d’inverno. Lo scirocco dell’anticiclone è caratteristico della primavera e nasce nell’area meridionale della penisola balcanica. Questo tipo di scirocco non porta pioggia e si rafforza con l’alzarsi del sole, mentre si indebolisce verso il tramonto. 

 

Lo scirocco non inizia bruscamente come la bora, ma piuttosto gradualmente, per uno, due o addirittura tre giorni e diventa sempre più forte, così quando lo scirocco è «giovane» si può navigare perfettamente, anche quando prende forza. E quelli che lo considerano troppo forte, hanno sempre tempo per cercare rifugio prima che inizi a soffiare a tutta forza. A differenza della bora, che soffia a raffiche, lo scirocco è un vento uniforme. Può soffiare in qualsiasi periodo del giorno, ma generalmente inizia al mattino. Di solito cessa nelle ore pomeridiane e serali.

 

Dalla parte esterna, aperta, lungo la linea insulare, lo scirocco crea grandi onde, mentre nei canali stretti tra le isole e nelle grandi baie (Vela Luka, Stari Grad, Lussinpiccolo...) non ci sono onde grandi, ma ottiene un ulteriore accelerazione. Nei canali più ampi, come per esempio quello tra l’Isola Lunga, Ugljan e Pašman e altre isole posizionate analogamente, ci si può «infiltrare» navigando in prossimità dell’Isola Lunga, generalmente senza grandi onde, ma talvolta con raffiche dovute alla configurazione dell’isola.