Maestrale - la fata buona | Benvenuti nel sito ufficiale dell’Ente Nazionale Croato per il Turismo.

Maestrale - la fata buona

Maestrale - la fata buona

Il maestrale è chiamato anche «il vento buono», amico dei navigatori, soprattutto dei velisti. È un vento estivo, che alleggerisce il caldo e per questo è amato anche dai viticoltori, poiché rinfresca le viti, soprattutto quelle sui versanti meridionali, esposti al sole costante e aiuta a prevenire anche le infestazioni dell’uva.

 

Soffia con più forza in luglio e agosto. Nasce a causa della differenza tra la temperatura del mare e della terraferma, ed è quindi un vento termico che soffia dal mare verso la terraferma. Il maestrale «segue» l’andamento del sole, per cui dal mattino, quando nasce come vento del sudest fino al pomeriggio cambia direzione, e quando si uniforma, soffia dal nordovest. 

 

Quando il tempo è bello e caldo, soffia generalmente ogni giorno, iniziando di solito verso le dieci, al massimo verso mezzogiorno e diventa sempre più forte fino al tramonto, ma a volte dura anche di più. La sua forza aumenta gradualmente, fino al «maeštralun» pomeridiano, un vento forte che a volte soffia con una forza che supera i 30 nodi. Generalmente è più forte nell’Adriatico centrale, e soprattutto nell’Adriatico meridionale, rispetto a quello settentrionale. In alto mare crea onde grandi (per esempio tra Hvar e Vis, oppure Korčula e Lastovo) e nei canali ottiene ulteriore accelerazione (tra Zara e Ugljan, Brač e Hvar oppure Korčula e Pelješac).

 

È ideale quando spinge verso la poppa e la navigazione con questo vento richiede un po’ più di abilità, indipendentemente dal fatto se navigate su una barca a vela o a motore e le onde sono immancabili. Ma non è sempre così, a volte soffia tutto il giorno come un vento debole, che supera raramente i dieci nodi. A volte, soprattutto nei canali, può creare confusione. La sua direzione originale può cambiare molto bruscamente dal sudest in quella di nordest e questi due poi finiscono a scontrarsi.

 

L’assenza di maestrale indica l’arrivo di un cambiamento meteorologico. Di solito, dopo un giorno di calma, il vento gira in direzione sud, il che indica un peggioramento delle condizioni. Generalmente, quando manca uno scambio regolare dei venti dalla terraferma verso il mare (borin, bora), oppure dal mare verso la terraferma, seguirà un notevole cambiamento delle condizioni atmosferiche.