Le aree fluviali protette della Croazia

Le aree fluviali protette della Croazia

Numerosi corsi fluviali in Croazia non sono soltanto fonte d'acqua potabile, ma anche aree naturali di estrema bellezza. Ecco spiegato il motivo per cui tanti territori bagnati dai corsi dei fiumi sono compresi all'interno delle aree protette, dei parchi nazionali, delle riserve naturali, dei parchi - bosco, dei parchi naturali, dei paesaggi protetti o dei monumenti naturali.

 

L'area fluviale attorno al corso dell'incantevole Krka (Cherca), che dà vita ad un territorio brullo e arido nei mesi estivi, è parco nazionale fin dal 1985. Grazie alle sue cascate ed a quel mondo di barriere tufacee in costante evoluzione, questo fiume carsico è un fenomeno naturale unico da cui dipendono anche la flora e la fauna tutt'attorno. La sua sorgente si trova in corrispondenza della cascata denominata Topoljski o Veliki buk, dominata sullo sfondo dalla città regia di Knin (Tenin). Chiunque raggiunga questa cascata, resterà incantato dalle immagini dell'acqua che, cadendo a precipizio, compie un salto di 22 metri e dall'esperienza di poter bere l'acqua più pura del mondo direttamente dalla fonte.

Krka, Skradinski buk

A trenta metri in tutto da punto in cui il fiume Krka prende forma, c'imbattiamo nella sorgente Glavaš, sulla cui superficie si rispecchiano le alte pareti della Dinara (Alpi Dinariche), la maggiore montagna del nostro Paese. Da questa sorgente prendono il via i 104 chilometri del corso del fiume Cetina, una delle bellezze carsiche più lunghe della Croazia. Anche la Cetina, così come la sua sorgente, v'invita a visitare le sue rive, a provare l'ebbrezza del rafting per le sue acque selvagge ed a bere la purissima acqua che sgorga dalla sua sorgente.

Cetina
Zoran Jelača

Seguendo il corso del ruscello chiamato Plitvice, le cui acque, cadendo a precipizio, formano il Veliki slap, ossia la cascata più alta del nostro Paese, si arriva al cuore del Parco nazionale dei Laghi di Plitvice (Plitvička jezera). Unendosi alle altre acque dei laghi del parco, il Plitvice dà vita al fiume Korana. Converrete anche voi con chi afferma che quella della Korana è una delle sorgenti più belle e suggestive che abbiate mai visto. E dunque, la prossima volta che vi capiterà di visitare questo gioiello della natura croata, non dimenticatevi di allungare una mano e dissetarvi bevendo un sorso di quella sua magica acqua sorgiva.

Korana
Aleksandar Gospić

Sul versante del Velebit (Alpi Bebie) che guarda sul litorale adriatico c'è un'altra area protetta di grande valore naturalistico: il Parco nazionale di Paklenica. Questo boscosissimo territorio presenta due profonde gole dette Velika e Mala Paklenica, entrambe scavate dall'azione dei due omonimi ruscelli, l'abbondanza delle cui acque dipende dalla stagione e dalla quantità di precipitazioni. Se dovesse capitarvi di visitare il parco nel periodo in cui le acque della Velika e Mala Paklenica sono ingrossate, avrete la fortuna di assistere allo spettacolo dei due ruscelli in piena che, tra il frastuono delle rapide, corrono baldanzosi verso il mare continuando testardamente quel lavoro di scavo iniziato tanti millenni fa cui dobbiamo le indimenticabili immagini dei canyon del parco.

Velika Paklenica
Alan Čaplar

Nel cuore del Parco nazionale di Risnjak c'è una delle sorgenti idriche più grandi e suggestive del nostro Paese. Alludiamo alla sorgente del fiume Kupa, un vero e proprio paradiso per gli appassionati di rafting, canoismo e pesca. Arrivarci è semplice: basta seguire i sentieri che portano alla sorgente. La visita al Parco nazionale di Risnjak e alla sorgente della Kupa è un regalo cui non potrete rinunciare.

Korana
Davor Rostuhar

Le sorgenti del fiume Gacka, nella dolina carsica denominata Gacko polje, e la sua ottima acqua sono beni d'inestimabile valore naturalistico conosciuti da tempo che si è pensato, giustamente, di proteggere come monumento naturale nazionale. Ideale per una gita in mezzo alla natura in ogni stagione dell'anno, la purissima Gacka è un fiume ricco di flora e fauna noto in tutto il mondo come habitat della trota.

Gacka
Goran Sekula

La Zrmanja è il fiume con l'acqua più pura di tutta la Croazia. Per il suo straordinario valore naturalistico e per la sua incomparabile bellezza, la Zrmanja è parte del maggior parco naturale del nostro Paese: il Parco naturale del Velebit. La visita alla sua sorgente, oltre al piacere di berne l'acqua, riserva anche salutari passeggiate in mezzo alla natura, alla scoperta delle bellezze nascoste di quest'area carsica ai piedi del Velebit (Alpi Bebie).

Zrmanja
Ivo Pervan

Che altro dire di un fiume il cui nome, Una, deriva da ‟unica”? Anche se il tratto più lungo del suo corso attraversa la vicina Bosnia ed Erzegovina, dando vita ad un parco nazionale d'incantevole bellezza, la Una nasce in Croazia da una delle sue sorgenti più belle. Un meraviglioso angolo di natura carsica che non dovete mancare di visitare, e dove non dovrete aver paura di dissetarvi con l'acqua che sgorga dalle profondità del sottosuolo.

Una
Aleksandar Gospić
Accanto a quelle appena citate, e che rappresentano le principali sorgenti fluviali della Croazia, visitandola vi capiterà d'imbattervi in una miriade di altre fonti naturali, di corsi d'acqua e di superfici lacustri che riteniamo, a buon diritto, la maggiore ricchezza del nostro bel Paese.