L'affascinante flora della Croazia

L'affascinante flora della Croazia

La Croazia è un luogo affascinante pieno di bellezze naturali. Alle oltre cinquemila specie vegetali ufficialmente censite, si suppone che ve ne siano una gran quantità non ancora scoperte e descritte. Considerata l'estensione territoriale del nostro Paese, possiamo dire che la Croazia è un piccolo paese con un patrimonio vegetale straordinario. Ci sono, infatti, Stati europei molto più estesi della Croazia, ma con un patrimonio vegetale molto più povero.

 

Ma da che cosa deriva la ricchezza del suo patrimonio vegetale? La Croazia è un paese dell'Europa meridionale che si trova in prossimità del punto d’incontro tra clima continentale e clima mediterraneo. Con una simile posizione geografica, la diversità botanica non è altro che il risultato della sopravvivenza di specie relitte appartenenti al remotissimo patrimonio vegetale di questi luoghi, giacché gran parte di quest'area, quando altrove imperversava il gelo delle glaciazioni, fu risparmiata dalla neve e dal ghiaccio.

 

Anche la sua grande diversità orografica, con alti massicci montani, doline carsiche, vallate fluviali e una costa molto frastagliata con un gran numero d'isole, ha inciso sullo sviluppo di una gran quantità di specie botaniche. In Croazia siamo molto fieri delle tante piante autoctone ed endemiche che sono sopravvissute ai grandi cambiamenti climatici succedutisi nella storia del nostro pianeta.

Arhiva National park Northern Velebit

La loro presenza caratterizza luoghi come le montagne del Velebit (Alpi Bebie) e del Biokovo, il Quarnaro, la foce del fiume Krka e l'arcipelago di Sebenico.

Per bellezza e varietà del proprio patrimonio vegetale, crediamo di non esagerare quando diciamo che ogni singola regione del nostro piccolo Paese è in grado di lasciarvi senza parole.
Ivo Biočina

La Croazia orientale, ad esempio, vi conquisterà con le fertili ed ubertose pianure della Slavonia e della Barania, ma anche con soavi colline rese fertili dall'acqua dei fiumi e dei laghi. La Croazia centrale, invece, è prevalentemente montuosa e collinare. Con tanti corsi d'acqua, vigne e boschi, riempirà il vostro cuore d'energia e di pace.

Le cime dei monti e le non sempre favorevoli condizioni atmosferiche hanno contribuito a creare la magica flora della Lika e del Gorski kotar, dove la fanno da padrone una vegetazione bassa e boschi adattatisi all’alta quota. Va anche detto che queste due regioni montane sono l’habitat naturale delle due specie endemiche vegetali più note del nostro Paese: la stella alpina carsica e la degenia. Il Quarnaro è una delle regioni croate maggiormente ricche di verde. In esso sono state censite ben 2700 differenti specie vegetali.

Antun Cerovečki

La lussureggiante costa adriatica, riparata dai venti grazie alle brulle montagne alle sue spalle, è punteggiata da un infinito numero di calette nel cui mare si rispecchia il verde dei pini e della macchia mediterranea.

Curiosità - I funghi non fanno parte del mondo vegetale!

Sebbene i più considerino i funghi parte del mondo vegetale, recenti ricerche hanno dimostrato che, dal punto di vista genetico, i funghi sono più simili agli animali. Sono privi di radici, non hanno foglie e non hanno bisogno della luce solare per vivere. Essi vivono propagando i loro sottilissimi filamenti attraverso il terreno o l’albero cui sono più prossimi, cibandosi di tutte le sostanze nutritive che riescono a trovare e che dissolvono tramite i loro succhi gastrici.

Ivan Galić

Quanto a ricchezza e varietà del suo patrimonio micologico, la Croazia non è seconda a nessuno. In base ai dati ufficiali, le specie censite raggiungerebbero il numero di 8871, mentre, secondo un calcolo meno prudente, esse supererebbero le diecimila unità.

Guardatevi attorno: ad ogni passo resterete incantati davanti alla magica flora della Croazia!