La torta di Rab

La torta di Rab

Se le dolci delizie gastronomiche sono una delle vostre debolezze, concedetevi il piacere di una prelibatezza croata, la famosa torta di Rab (Arbe).

 

Si dice che questo dessert sopraffino sia stato servito per la prima volta nel 1777 al papa Alessandro III, in occasione della consacrazione della cattedrale di Arbe dedicata all’Ascensione della Vergine Maria; di sicuro si sa che la torta di Rab era una specialità dolciaria già al tempo della dominazione veneziana, e che era spesso presente sulle tavole dei ricchi patrizi locali.

Un centinaio d’anni fa questa delizia isolana veniva prodotta esclusivamente dalle suore del convento di Sant’Antonio da Padova; un po’ più tardi, vi si cimentarono anche le suore benedettine del monastero di Sant’Andrea. La ricetta originale e, nel contempo, segreta, della torta di Rab, era conosciuta soltanto da alcune donne locali, che avevano il compito di conservarla gelosamente e di tramandarla ai posteri; oggi sono pochissime le donne in possesso di questa preziosa ricetta. Dolce delle grandi occasioni, un tempo riservato soltanto ai nobili ed ai più abbienti, la torta di Rab è assurta a souvenir di punta dell’isola ed ha il compito, oltre che di regalare piacere al palato, anche di portare un soffio della tradizione e della cultura isolana in giro per il mondo.