Le olive e l’olio d’oliva

Le olive e l’olio d’oliva

Tra i rinnovamenti agrari delle antiche colture, la rinascita dell’olivicoltura uno dei casi di maggior successo. La coltivazione dell’olivo diffusa dai lembi più occidentali della regione istriana, lungo il mare Adriatico, comprendendo tutte le isole maggiori e tante tra quelle più piccole, sino ai confini orientali della regione di Dubrovnik. Ogni anno sorgono nuovi oliveti, i nostri giovani esperti conquistano premi prestigiosi a livello nazionale ed internazionale. Ed ancora, caratteristica degli oli d’oliva della Croazia il fatto che i migliori provengono da piccoli oliveti, dove, letteralmente, ogni albero gode di una cura particolare e dello speciale favore e dell’amore dei suoi compaesani.

Lun, maslinik
Saša Drvenica

Alcune abitudini ed usi, come il lavaggio delle olive a mare, fanno dell’olio d’oliva croato un qualcosa di ancora più particolare. La buža e l’oblica sono le più frequenti e le più diffuse sorte di olive in Croazia. Benché sia consuetudine mischiare le sorte di olive, nelle ultime stagioni gli eccellenti olivicoltori locali hanno iniziato ad offrire anche oli d’oliva di una precisa qualità, laddove si sottolinea in modo particolare proprio l’offerta di cultivour autoctoni. I migliori oli vengono spesso proposti in prestigiose enoteche.

 

Uno dei tradizionali modi per togliere l’amaro delle olive era arrostirle al forno. Le olive al forno si conservano nell’olio d’oliva e si aromatizzano con le erbette del Mediterraneo, specialmente con il rosmarino. Questo tradizionale modo di conservare le olive è anche uno dei migliori modi per gustare i frutti dell’olivo. Tra i panettieri prende nuovamente piede l’antica usanza di cuocere il pane unendo all’impasto pezzettini d’oliva. Le olive verdi e nere vengono anche macinate per ricavarne un gustoso pâté da spalmare solitamente sul pane.

Aleksandar Gospić

I cuochi più ingegnosi utilizzano questo pâté sia come crema, sia come condimento per gli involtini di pesce fritto e per vari tagli di carne.

Conosci le incredibili vergini del Mediterraneo?

A prescindere dalla categoria nella quale la inserite – frutta o verdura – dovete ammettere che l’oliva è magica.