Gli štrukli del Hrvatsko zagorje

Gli štrukli del Hrvatsko zagorje

Pochi ingredienti semplici e alla portata di tutte le tasche, affidati alle abili mani delle massaie del Hrvatsko zagorje che vantano una tradizione secolare nella lavorazione di questo morbido impasto: ecco come nascono gli štrukli, eccellenti come antipasto, ma ottimi anche fatti a zuppa, al forno come sostanzioso e saporito secondo, oppure come merenda o delizioso dessert. Insomma, con gli štrukli non si sbaglia mai!

 

Gli štrukli (o zagorski štrukli) sono una specialità della cucina tradizionale del Hrvatsko zagorje dove non c’era una sola massaia che non li facesse da sé, tanto era semplice procurarsi gli ingredienti. La loro popolarità ha varcato i confini delle regioni in cui sono nati (di Krapina, del Hrvatsko zagorje e di Varaždin) e oggi sono spesso proposti, in giro per il mondo, in rappresentanza della gastronomia nazionale. Col desiderio di proteggere gli štrukli come specialità autoctona croata, l'arte della loro preparazione è stata ricompresa nel Registro del patrimonio culturale immateriale della Repubblica di Croazia.

 

Anche per questo il paese di Kumrovec propone la Štruklijada, una manifestazione nata nel 2009 e organizzata per promuovere, preservare e perpetuare questa tradizionale ricetta. Alla Štruklijada ogni anno partecipa un numero sempre crescente di visitatori provenienti non solo dalla Croazia, ma anche dall’estero.

 

Gli štrukli si propongono essenzialmente in due versioni: bolliti o al forno. L'impasto base, ripieno di cacio vaccino molle, è comune a entrambi i metodi di cottura. La differenza è che, mentre gli štrukli bolliti in abbondante acqua salata possono essere conditi con strutto fuso e pangrattato (oppure proposti in una ricchissima zuppa), quelli cotti al forno, prima d'essere infornati, vanno cosparsi di panna acida.

 

L'impasto degli štrukli è fatto unendo farina, sale, un uovo intero, un po' d'acqua tiepida, un cucchiaio d'aceto e uno d'olio. L'impasto va fatto riposare un po’, poi lo si lavora energicamente e lo si stende per prepararlo a ricevere il ripieno. Per la farcia si combinano cacio vaccino fresco, sale, uova e panna acida, con un po' di zucchero nella versione dolce. La sfoglia farcita va, poi, sovrapposta con tanta abilità manuale e aiutandosi con la tovaglia su cui è stata distesa; dopodiché si formano tanti fagottini che andranno cotti come si preferisce.

 

Gli štrukli sono una delizia che rallegra il palato e il cuore di tutte le generazioni: comunque li proponiate, non sbaglierete!