Dalmazia - Zara

La ribellione dei colori

L’azzurro espressivo del mare, il verde rigoglioso dei pini e degli olivi e il bianco candido della pietra dalmata… La tavolozza dei

colori di Zara (Zadar) e della sua regione è straordinaria e unica al mondo. 

 

In nessun altro luogo, infatti, potrete sbirciare all’interno della chiesa di S. Croce (Sv. Križ) nella città di Nin (Nona), nota anche

come “la più piccola cattedrale del mondo”, magari dopo aver passeggiato per il foro romano più grande su questa sponda

dell’Adriatico. 

 

Se ciò non bastasse, a Zara potrete scoprire le radici dell’eredità storico-culturale della Croazia, le cui origini risalgono a più di

3000 anni fa.

 

 

UN VIAGGIO A RITROSO NEL TEMPO

Dove andare

1
POI image

Il Parco naturale della Telašćica

Le Isole Kornati (Incoronate) danno vita all’arcipelago più frastagliato del Mediterraneo. In quanto tali, fanno parte del Parco naturale della Telašćica, una baia che è anche considerata il porto naturale più bello e sicuro di tutto l’Adriatico.

2
POI image

Il Parco nazionale della Paklenica

Il parco è stretto tra le più alte vette del Velebit (Alpi Bebie) e la costa marina. Una volta nel parco, potrete fare un tuffo nel mare di primo mattino e conquistare le vette della montagna il pomeriggio, tutto nella stessa giornata.

3
POI image

Il Vransko jezero

Il Vransko jezero (Lago di Vrana o Laurana) può essere raggiunto sia via terra, sia via mare. Noi consigliamo di arrivarci in barca, perché soltanto così è possibile godere della bellezza della zona umida circostante, altrimenti preclusa a chi provenisse da terra.

4
POI image

La Cattedrale di Nin

La città d’arte di Nin (Nona) dista da Zara circa 15 chilometri. La presenza dell’uomo su queste terre risale a 3000 anni fa.

5
POI image

La chiesa di S. Donato a Zara

La chiesa di S. Donato (Sv. Donat) è il simbolo della città e il miglior esempio dell’architettura altomedievale in Croazia. Unica in Europa, per la straordinaria acustica dei suoi interni è popolare anche come sede di eventi concertistici.

6
POI image

Le saline di Pag

Il sale, noto anche come “oro bianco”, è stato per secoli un bene strategico e un ingrediente essenziale per la vita dell’uomo. Le saline di Pag (Pago) coprono una superficie di 3,01 km2 e sono importanti anche oggi per il ruolo assunto dal mare nella vita contemporanea.