Opatija - Città imperiale

Opatija - Città imperiale

Opatija

La " Città imperiale" rivivrà l’epoca romantica di Abbazia (Opatija)

Le migliaia di persone che visiteranno questa tradizionale manifestazione avranno l’onore di stare in compagnia di famosi personaggi storici come per esempio i fratelli Lumière e Albert Einstein, ma potranno anche assistere ai numerosi programmi musicali e di danza nonché scegliere da un’offerta gastronomica speciale proprio sulla strada principale della città che per l’occasione verrà chiusa al traffico.

Il 21 luglio, Abbazia (Opatija) tornerà ad essere la Città imperiale rivivendo la tradizione di un periodo romantico, quello dell'inizio del secolo scorso, quando lungo le sue vie passeggiavano membri della nobiltà e altri personaggi storici famosi.

Ancora una volta lungo la strada principale, che verrà chiusa al traffico dall’incrocio verso il molo fino a Slatina, passeggeranno personaggi famosi come lo scienziato Albert Einstein, lo scrittore James Joyce, il violinista Jan Kubelik e poi Gustav Mahler, uno dei più grandi compositori della storia, gli inventori del cinema i fratelli Lumiere nonché altri personaggi celebri che nel passato soggiornavano in questa città.

Ad accompagnare tutto l’evento ci saranno centinaia di animatori come pure gruppi in costume provenienti da Croazia, Italia, Austria e Ungheria che indosseranno degli abiti alla moda della fine del XIX e dell’inizio del XX secolo nonché una serie di spettacoli musicali e di danza in cui parteciperanno ballerini, Martina Majerle Trio, Albert Surina, Ivan Bosnjak, il gruppo vocale Klapa Mirakul, Karolina ŠuŠa, Vivien e Voljen Grbac, Mihalj Ivković, Esperanza e Claudio Frank e molti altri ancora.

Per la strada, bar e ristoranti presenteranno un’offerta gastronomica speciale e artigiani e artisti offriranno i loro prodotti. Per migliaia di visitatori di questa manifestazione tradizionale, questa sarà l'occasione di scoprire ancora una volta l'affascinante passato di Abbazia (Opatija) e di diventare parte della " Città imperiale".