Via Dinarica

Via Dinarica – un percorso che collega naturalmente

Le montagne più alte e più interessanti appartengono alle Alpi Dinariche, una catena montuosa più giovane nata in seguito all’orogenesi alpina nel sud-est d’Europa. Questa frastagliata catena montuosa parte dalla Slovenia e attraversa la Croazia, la Bosnia ed Erzegovina, il Montenegro e la Serbia fino al Kosovo e all’Albania. Via Dinarica è un percorso destinato agli escursionisti, ciclisti e altri che visitano le Dinaridi in veste di turisti, ma è al contempo una piattaforma per lo sviluppo e il miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro della popolazione che vive in quelle zone. Uno degli obiettivi principali del progetto, oltre che le attività escursionistiche, è la promozione dell’economia locale che dovrebbe avvicinare ai turisti il cibo casereccio, le capacità ricettive, i vari servizi e via dicendo.  

 

Via Dinarica

Il tracciato Via Dinarica si compone di tre percorsi di base (corridori) – tre sentieri paralleli. La linea azzurra segue la costa adriatica collegando la catena litoranea delle Dinaridi, la linea bianca comprende le alte Alpi Dinariche, mentre la linea verde percorre la parte interna della catena montuosa. In Croazia, Via Dinarica percorre sei parchi nazionali (il Risnjak, il Velebit settentrionale, la Paklenica, i Laghi di Plitvice, la Krka e Meleda – Mljet), quattro parchi naturali (il Monte Maggiore, il Velebit, il lago di Vrana, il Biokovo) e due riserve naturali integrali (le Bijele e Samarske stijene, il Rožanski e Hajdučki kuk sul Velebit).  

 

 

 

Via Dinarica

 

Via Dinarica – La linea bianca

 

La linea bianca di Via Dinarica offre ai visitatori interessati l'opportunità di conoscere le numerose ricchezze naturali delle montagne croate. Seguendo la direzione in cui si protendono le Dinaridi, essa collega le montagne di maggiore attrattiva in Croazia, cime e punti dai quali si osserva un panorama mozzafiato, usando l'infrastruttura dei sentieri escursionistici croati (Goranski planinarski put, Kapelski planinarski put, Velebitski planinarski put).

 

Raggiunge la montagna Dinara, che è la cima più alta in Croazia e quella che ha dato il nome alle Alpi Dinariche e al percorso Via Dinarica.

 

La linea bianca è raccomandata agli escursionisti esperti e ben equipaggiati. Il momento ideale per percorrerla è l'estate, in quanto nei mesi invernali i sentieri del Gorski kotar, le cime del Velebit e della Dinara sono coperte di neve, che si mantiene a volte anche fino a tarda primavera. 

 

 

Via Dinarica

 

Via Dinarica – La linea azzurra

 

La linea azzurra di Via Dinarica offre l'opportunità di conoscere la costa adriatica della Croazia. Una parte del percorso che attraversa la Croazia collega quattro pittoresche isole croate (Veglia, Arbe, Pago e Mljet), le due maggiori penisole (l'Istria e Pelješac), attraversa tre parchi nazionali (Paklenica, Krka e Mljet) e quattro parchi naturali (il Monte Maggiore, il Velebit, il lago di Vrana, il Biokovo), scende nei canyon dei fiumi litoranei più belli (Zrmanja e Cetina), attraversa i più lunghi ponti croati (il ponte di Veglia, di Pago e di Sebenico), percorre i fertili campi carsici e numerose località importanti della storia croata.

 

La linea azzurra di Via Dinarica, oltre che la Riserva naturale Biokovo, non propone percorsi impegnativi e difficilmente percorribili ed è ideale per un viaggio in bicicletta.

 

 

Via Dinarica

 

Via Dinarica – La linea verde

 

La linea verde di Via Dinarica offre un'eccezionale opportunità di conoscere gli intatti paesaggi verdi che si protendono nella parte continentale delle Alpi Dinariche. La linea verde collega in Croazia gli angoli pittoreschi del Gorski kotar e gli interessanti, anche se meno noti, ambienti della Lika nel territorio della Città di Ogulin fino al Ličko Petrovo Selo. A donare un fascino particolare alla linea verde di Via Dinarica sono le cascate che nel loro percorso fino al fiume Sava formano dei bellissimi canyon con cascate e altri fenomeni idrologici.

 

Questa linea collega anche le due maggiori cascate croate – la cascata del ruscello Curka a Zeleni vir e la cascata Plitvice negli omonimi laghi. La linea verde non comporta sentieri impegnativi e difficilmente percorribili, mentre un percorso longitudinale permette di conoscere località montane molto diverse tra di loro, ma poco note.

 

Alan Čaplar