Velebit Settentrionale

Parco Nazionale

Velebit Settentrionale

Per la singolarità del suo paesaggio e la ricchezza del suo mondo vegetale ed animale, l’area più preziosa del Velebit e senz’altro quella protetta del Parco Nazionale del Velebit Settentrionale. Occupa una superficie di 109 Kmq e si protende sino alla cima della montagna, offrendo un susseguirsi d’eccezionali bellezze naturali: le forme carsiche degli Hajdučki e Rožanski kukovi, l’orto botanico nella natura e la profonda fossa detta “Lukina jama”. Questo è il motivo per cui gli alpinisti croati considerano il Velebit Settentrionale la perla delle nostre montagne.

 

I Rožanski ed Hajdučki kukovi, insieme alle immense cime rocciose dalle forme varie e bizzarre (kukovi = rocce), alte anche 200 metri, sono situati nel cuore del Parco Nazionale. Questo paesaggio roccioso, unico nel suo genere, è protetto come riserva naturale integrale, la più rigorosa forma di tutela ambientale in Croazia. Nel bel mezzo degli Hajdučki kukovi, ad un’altezza di 1.475 metri sul livello del mare, ecco l’impressionante fossa “Lukina jama”. Il suo fondo si trova ad 83 metri sul livello del mare, e così con una profondità complessiva di 1.392 metri, occupa l’ottavo posto nella speciale classifica delle fosse naturali più profonde del mondo. A dispetto dell’ambiente brullo e selvaggio tipico della montagna, negli anni ’30 del XX secolo, sui Rožanski kukovi fu realizzato, con grande maestria, un sentiero montano. A questo sentiero, chiamato “Premužićeva staza”, è stato dato il nome dell’ingegnere Ante Premužić, innamorato della natura e del Velebit. E’ considerato il più bel percorso trekking montano (hiking trail) della Croazia, ed è conosciuto, tra l’altro, perchè consente anche ai visitatori meno in esperti di camminare sul bordo di enormi pareti e vertiginosi strapiombi senza correre alcun pericolo.