Il turismo halal in Croazia | Benvenuti nel sito ufficiale dell’Ente Nazionale Croato per il Turismo.

Il turismo halal
in Croazia

ADD TO MY TRIP

Il turismo halal in Croazia

Il turismo in Croazia si è imposto negli ultimi anni quale uno dei rami più importanti dell'economia, ma per mantenerlo tale è indispensabile stare al passo con le tendenze nel mondo e offrire a ciascun ospite ciò di cui ha bisogno per sentirsi rilassato come a casa sua nel nostro Paese. Il turismo halal è decisamente una di quelle tendenze.

 

Si tratta di una forma relativamente nuova di offerta turistica nell'ambito della quale ai turisti di fede islamica vengono forniti due contenuti principali: il consumo di cibo halal nei punti di ristoro e le condizioni per lo svolgimento dignitoso di riti religiosi secondo gli standard previsti. La parola araba "halal" vuole dire pulito e lecito nell'Islam e tutte le cose e le attività che sono permesse dalla legge islamica.

 

Il concetto di turismo halal è nato sei anni fa e, considerato il suo sviluppo estremamente rapido, potrebbe diventare presto la forma più resistente di turismo, per cui è indispensabile che diversi Paesi adeguino la loro offerta ai turisti che giungono in primo luogo dai Paesi del Golfo Persico, dal Vicino Oriente e dall'Africa settentrionale.
Quest'anno, la Croazia ha registrato un aumento del numero di turisti provenienti da questi Paesi addirittura del 40 per cento, che è una conferma di quanto sia importante che i ristoratori e gli albergatori siano consapevoli dell'importanza dell'ampliamento dell'offerta legata al turismo halal, dimodoché tutti i turisti che visitano il nostro Paese possano godere al massimo di tutto ciò che la Croazia offre senza al contempo trascurare le proprie convinzioni, gli obblighi e le usanze religiose. Innanzitutto, ciò comprende il cibo halal che non deve mescolarsi con altri tipi di alimenti, il che vuol dire che è necessario utilizzare coltelli, recipienti, pentole, taglieri e altri utensili speciali per la preparazione del cibo. Nelle stanze si devono trovare i tappeti da preghiera e il Corano, mentre nei minibar non ci deve essere nessun tipo di alcol.

 

Il turismo halal ha però la possibilità di offrire molto di più di ciò che sono i contenuti classici. Oltre al turismo del benessere, che prevede l'utilizzo obbligatorio di cosmetici speciali che rispettano le condizioni del certificato, è interessante pure quello della salute, che si sta a piano a piano aprendo pure verso il mercato orientale. Dal momento che il rapporto prezzo-qualità dei servizi medici in Croazia è estremamente favorevole in confronto con molti altri Paesi sviluppati, sono sempre più numerosi i turisti che giungono in Croazia per curarsi o per sottoporsi a interventi estetici e correzioni. In questo campo del turismo halal è importante tener conto anche dell'alimentazione particolare, come pure della possibilità di separare i pazienti femminili da quelli maschili, mentre il turismo dei congressi halal è appena agli inizi, ma si stima che nei prossimi cinque anni crescerà rapidamente.


Hotel Esplanade

 

Di mese in mese, l'offerta di cibo halal è sempre più ricca. Numerosi ristoranti dispongono da diverso tempo di certificati halal, mentre varie fabbriche, soprattutto quelle che producono dolciumi, hanno nella loro offerta più di cento prodotti che soddisfano tutti i criteri di qualità del certificato.

 

In tutto il Paese sono 21 gli alberghi e sette le agenzie turistiche che vantano il succitato certificato, anche se il loro numero cresce di mese in mese per far sì che ogni ospite che visita il nostro Paese possa sentirsi a suo agio.

 

Per ottenere il certificato è necessario adeguare la produzione ai criteri halal i quali definiscono le richieste e le misure da intraprendere per assicurare la detta qualità. Lo standard definisce ciò che è lecito e ciò che è proibito secondo le leggi islamiche, come vengono macellati gli animali halal, come vengono contrassegnati i prodotti halal, quali sono e quali non sono gli additivi halal e come si verifica se lo standard è rispettato o meno.

 

Hotel Esplanade, Halal certificate


Il turismo halal è senz'altro un campo che non dovrebbe essere trascurato, mentre a conferma che la Croazia è al passo con il mondo giunge anche il fatto che nel mese di novembre dell'anno scorso la città di Abbazia ha ospitato la Giornata mondiale Halal (World Halal Day). Questo congresso internazionale si è tenuto in occasione del centesimo anniversario del riconoscimento istituzionale dell'Islam nella Repubblica di Croazia. L'evento è stato organizzato dal Centro per la certificazione della qualità halal, l'unica istituzione della Comunità Islamica in Croazia preposta alla certificazione di prodotti e servizi (www.halal.hr), che ha avviato il progetto di sviluppo del turismo halal e la promozione della Repubblica di Croazia quale nuova destinazione halal friendly.

 

Numerosi ristoratori, albergatori e operatori turistici in generale hanno riconosciuto in Croazia il valore di questa forma di turismo e hanno di conseguenza aggiunto ai loro sistemi di qualità anche lo standard halal. Gli esercizi pubblici che possiedono il certificato halal in Croazia sono riportati sul seguente sito: http://halal.hr/pruzatelji-usluga