Gli "stećci" – pietre tombali medievali | Benvenuti nel sito ufficiale dell’Ente Nazionale Croato per il Turismo.

Gli "stećci" – pietre tombali medievali

UNESCO

Gli "stećci" – pietre tombali medievali

Velika e Mala Crljivica, Cista Velika, 16º 53΄ 33,97˝ E, 43º 30΄ 57,48˝ N

Dubravka – Sv. Barbara, Konavle,  18º 25΄ 20,57˝ E, 42º 32΄ 30,42˝ N

 

I cosiddetti "stećci" (singolare: stećak) sono delle pietre tombali medievali solitamente scolpite in pietra calcarea, di forma rettangolare, con la cima piatta o appuntita e possono trovarsi sia in posizione orizzontale che eretti. Gli stećci furono spesso decorati con scritte o immagini semplici come spirali, archi, stelle o simboli religiosi, ma anche con motivi più complessi come animali e scene di tornei cavallereschi, mentre il motivo più famoso è l'uomo con la mano destra alzata. Si suppone che la scelta del motivo dipendesse dall'artista che scolpiva lo stećak, ma anche dal defunto, in quanto le pietre tombali venivano realizzate secondo le istruzioni del committente. Alcune ricerche hanno confermato che i primi stećci sono stati scolpiti nella seconda metà del XII secolo, raggiungendo l'apice nel XIV e XV secolo. All'inizio del XVI secolo la loro produzione è cessata del tutto.

 

In Croazia si trovano 4 mila stećci disseminati in due necropoli. Le necropoli sono Velika e Mala Crljivica, Cista Velika e Dubravka/S. Barbara, Konavle. La località Mala Crljivica si trova a circa 55 chilometri a est di Spalato, ovvero a un'ora di distanza in automobile. La località Dubravka si trova a un'ora di distanza in automobile a sud di Dubrovnik.