Il Mediterraneo com' era una volta COSÌ BELLA, COSÌ VICINA
Ricerca
 
Zara – La città della storia
Zara è una città che ha un’eccezionale storia di 3000 anni e un patrimonio culturale veramente ricco, una città che offre in continuazione qualcosa di nuovo e del tutto originale. Situata nel cuore dell'Adriatico, Zara rappresenta il centro urbano della Dalmazia del nord quale nucleo  amministrativo, economico, culturale e politico della regione, e conta 92.000 abitanti.

Grazie alla sua posizione naturale in un punto d’incontro di regioni croate di costituzione geogfrafica diversa, circondato da cittadine storiche quali Nin, Pag, Biograd, Obrovac, Benkovac e tante altre, Zara è una destinazione facilmente raggiungibile e che attrae visitatori da tutto il mondo per mare, terra o aria.  Zara ha un'ot  tima infrastruttura stradale che la collega direttamente ad altre città maggiori della Croazia, come anche eccezionali capacità ricettive e servizi di prima classe dei numerosi marina.

La costa particolarmente frastagliata, le isole e la natura incontaminata attraggono numerosi navigatori proprio in questa zona.  Grazie alla sua posizione geografica, Zara è caratterizzata da un mite clima mediterraneo (estati calde e secche, inverni miti e piovosi) che si rispecchia anche nella sua meravigliosa vegetazione mediterranea con qualche esemplare esotico subtropicale nei parchi della città. La città, nell'incontro tra il passato e tutte le comodità richieste da un viaggiatore moderno, offre numerose attrazioni turistiche – un'ottima sistemazione, delizie gastronomiche autoctone, luoghi di interesse culturali, impianti sportivi moderni e un'offerta variegata di programmi escursionistici.

Zara è una delle più famose destinazioni turistiche in Croazia, che il The Times di Londra ha definito “centro di divertimento dell’Adriatico”, e il Guardian “nuova metropoli croata del cool”.

I numerosi visitatori di Zara sono affascinati da una particolare atmosfera e dalla ricchezza dei contenuti sia durante il giorno che durante la notte. Durante l’estate Zara ospita le Serate musicali nella Chiesa di San Donato, L’estate teatrale di Zara, il festival dell’Organo marino – Mitra zonata, il KalelargArt- Street art festival e l’urban festival Zara dei sogni (Zadar snova).

Un luogo perfetto per il divertimento sono anche le seguenti manifestazioni: The Garden Festival, la Notte della luna piena (Noć punog miseca) o qualcuno dei concerti di stelle mondiali della musica.  Questa particolare città è irresistibile per chiunque: dagli ammiratori e amanti dei monumenti storici e del patrimonio culturale, agli artisti, i turisti, fino ai suoi cittadini.

Zara è una città dove ai pedoni è lasciato un ampio spazio: le passeggiate lungo luminose strade di pietra diventeranno passeggiate attraverso la storia, ma anche un'esperienza della vita moderna.

Quale città monumento circondato dalla storica muraglia cittadina, Zara è un'autentica riserva del tesoro archeologico e monumentale dell'epoca antica, medievale e rinascimentale, come anche di numerose realizzazioni architettoniche moderne tra cui il primo Organo marino al mondo e il Saluto al Sole.

Una storia lunga e travagliata unita a numerose distruzioni e costruzioni hanno lasciato le cicatrici, ma anche numerose testimonianze dei tempi passati, che oggi rappresentano un ricco patrimonio monumentale della città. Sono state conservate numerose chiese e monumenti di cultura di tutte le epoche storiche, che raffigurano gli stili dell'arte. Una 70-ina di queste costruzioni si trovano nel nucleo storico della città, mentre i dintorni più vicini e quelli più lontani della città contano oltre 600 altri monumenti della cultura.

A Zara si possono incontrare resti dell'epoca antica, dell'antico Cristianesimo, fino al primo Medioevo.  Un inevitabile patrimonio monumentale di fama mondiale ancora oggi è visibile ad ogni passo: il Foro romano del primo secolo, la Chiesa di San Donato del IX sec. – la basilica medievale più conosciuta, simbolo della città – la chiesa romanica ristrutturata di San Krševan del XII sec. e il campanile di Santa Maria del 1105, la Cattedrale di Santa Anastasia del XIII sec., la Piazza con la Loggia e la Guardia cittadina del XVI sec. e la massiccia muraglia con la rappresentativa Porta Marina (Lučka vrata) e Porta Terraferma (Kopnena vrata) del XVI sec., la Piazza dei Tre pozzi (Trg 3 bunara) e la Piazza dei Cinque pozzi (Trg 5 bunara), come anche numerosi palazzi, ville e altri componenti del patrimonio monumentale.

La Zara antica – dalla pianta tipicamente rettangolare è basata sul Cardo e il Decumano – le strade principali di tutte le città antiche costruite nelle direzioni nord-sud ed est-ovest rispettivamente secondo il modello dall'accampamento militare romano (il castro). L'esposizione permanente dell'arte liturgica “Zlato i srebro grada Zadra” (L’oro e l’argento della città di Zara), nell’ambito della chiesa di Santa Maria, precisamente nel suo monastero, è una delle esposizioni più preziose in Croazia. Su una superficie di circa 1200m2 in 8 sale modernamente arredate, si trovano l’oro e l’argento di Zara, come anche gli interni ristrutturati dell’antica chiesetta croata di S. Nediljica dell XI sec; manoscritti, sculture, ricami, arazzi, rilievi, e altro quale prova della ricca storia di Zara dal VIII al XVIII secolo che nel Medioevo è stata un centro culturale particolarmente importante.

I reliquiari, i calici, le sculture, i quadri e i ricami ritraggono le gioie e le speranze, la pazienza, le sofferenze e le speranze delle travagliate epoche passate di questa località. Questo tesoro dal valore inestimabile, nei secoli è stato conservato dalle monache benedettine. Alcuni esemplari (pizzo, tessuto ecclesiastico ricamato con fibre d’oro) sono opera delle loro mani.

Il museo del vetro antico a Zara è un'eccezionale istituzione culturale non solo in Croazia, ma in tutto il mondo. Rappresenta una collezione unica di circa 2000 diversi oggetti di vetro dell'epoca antica, che risalgono al periodo compreso tra il I secolo a.C. e il V secolo d.C.

In esposizione ci sono oggetti di vetro unici risalenti all'epoca antica ritrovati nelle località di Zara, Nin, Starigrad (Cittavecchia), ai piedi del Velebit e ad Asserija vicino a Benkovac. Il museo ha altri circa 2000 oggetti di vetro custoditi nei suoi locali. Su ben 2575 metri quadri di superficie totale, il Museo del vetro antico di Zara, oltre alle sale espositive, ha anche una biblioteca specializzata, una sala congressuale, un laboratorio dove viene soffiato il vetro e il negozio di souvenir.

Il Museo archeologico è stato costruito nel 1832 come secondo museo più antico in questa parte dell'Europa. Offre l'esposizione di oggetti risalenti all'epoca romana in Croazia e materiale archeologico preistorico del paleolitico, neolitico e dell'età dei metalli, come anche alcuni resti archeologici dal VII al XII secolo la maggior parte dei quali è legata al patrimonio materiale e spirituale del popolo croato.

Il museo ha un'esposizione permanente, un laboratorio del restauro e della preparazione. Nell'ambito del museo sono attivi anche il Museo delle antichità di Nin e il Museo regionale di Benkovac.  Una delle attrazioni più interessanti di Zara è senza dubbio l'Organo marino – un luogo d’incontro di idee e capacità umane unite con l'energia del mare, delle onde, delle secche e delle piene; un luogo dove rilassarsi, meditare e parlare con il continuo sottofondo di toni mistici dell’ “orchestra Natura”.

L’organo è situato nei pressi del punto di attracco per crociere, nell’ambito della riviera di Zara, e si distingue per il suo profilo a cascata che ha lo scopo di stimolare il cambiamento del movimento dell’acqua lungo la costa, il fermarsi dell’acqua e la discesa nel mare. Subito dopo la sua costruzione, l'Organo marino è diventato il luogo metaforico della città di Zara e viene visitato con grande entusiasmo dai cittadini di Zara, ed è diventato un punto inevitabile in tutti gli itinerari turistici della città e dell'intera regione.

Un'altra installazione urbana che è diventata il punto inevitabile negli itinerari turistici è il Saluto al Sole, opera di Nikola Bašić, che ha progettato anche il famoso Organo marino. Il Saluto al Sole è composto di tre mila piaste di vetro a più strati posizionate sul pavimento in pietra della riva ed ha la forma di una sfera di 22 metri di diametro. Sotto le piastre di vetro con funzione di conduttore sono posizionati moduli solari fotovoltaici attraverso i quali, come nel caso dell'Organo marino, si realizza una comunicazione simbolica con la natura – attraverso il suono nel caso dell'Organo, tramite la luce nel caso del Saluto al Sole.

Al “più bel tramonto del mondo” si uniscono anche gli elementi di illuminazione incorporati nel cerchio i quali secondo uno scenario specialmente programmato producono un meraviglioso gioco di luci molto impressionante a ritmo delle onde e del suono dell’organo marino.

I nomi e i numeri incisi nell’anello che circonda il Saluto al Sole sono parte del Calendario di San Krševan, che è stato creato a Zara e scoperto nel 1964 alla Bodleian Library di Oxford.

Datato al 1292 o 1293, il calendario rientra tra i documenti più antichi al mondo di questo genere e probabilmente è il primo nel quale i dati astronomici venivano scritti con cifre arabe.

Accanto alla parte del calendario vero e proprio con le indicazioni delle festività e i nomi dei santi, c'è anche una parte astronomica che rappresenta le effemeridi del sole, le coordinate dei corpi celesti, le loro distanze angolari rispetto a determinate superfici piane immobili, direzioni o punti.

Chiunque visiti Zara senza dubbio si incamminerà attraverso la famosa Kalelarga, che già dal lontano passato era la via principale della città.

Anche se oggi il suo nome ufficiale è Široka ulica (Via larga), nell'uso di tutti i giorni e sotto diverse amministrazioni il suo nome è sempre stato Kalelarga, e così rimane anche oggi. Il modo migliore per iniziare la passeggiata attraverso la Kalelarga è partendo dalla Piazza di Petar Zoranić con i resti della porta romana della città e la colonna romana che è stata spostata nel posto attuale nel XVIII sec. dal Foro. Nei pressi si trovano la chiesa di S. Šime e il Palazzo del Duca (Kneževa palača) affiancato dalla Via di Elizabeta Kotromanić – lungo la quale già nel XV sec. veniva disputata la gara cavalleresca (Alka). Questa via porta sulla Piazza nazionale (Narodni trg) dove già nel Medioevo si è formato un nuovo centro dell'amministrazione comunale con la Loggia cittadina (XIII sec. – 1565), la Guardia cittadina (1562) e il Palazzo comunale (1934).

Per gli abitanti di Zara, il termine Kalelarga significa molto di più del nome della strada principale della loro città. Essa è un luogo di culto e uno dei simboli della città che risveglia i ricordi di momenti ed eventi piacevoli come luogo di incontro, di divertimento e di svago, di processioni e celebrazioni popolari, come anche dei primi amori.

Dicono che proprio nella Kalelarga sono inziati e terminati gli amori di tanti cittadini di Zara.
Un'esperienza particolare è data anche dalla visita al mercato cittadino che è un vero spettacolo per tutti i sensi. Il mercato di Zara è uno dei più pittoreschi e vivaci di tutta la regione.  Zara offre una scelta davvero ricca di capacità alloggiative. Da alberghi, ostelli, alloggi privati, campeggi – chiunque può trovare la sistemazione che preferisce.

Nel centro della città ci sono tre marina molto ben attrezzati. Zare è uno dei maggiori centri croati del turismo nautico proprio grazie alla bellezza del suo litorale e della costa estremamente frastagliata. L'arcipelago conta 24 isole maggiori e ben 300 isolotti e scogliere. Gli amanti dell'acqua dei laghi e fiumi, dell'aria di montagna e delle vette di montagna, possono scegliere le gite nei dintorni con tre parchi naturali - Telašćica, Sjeverni Velebit e il Lago Vransko, come anche cinque parchi nazionali – Paklenica, Plitvice, Kornati, Krka e Velebit. La scelta è molto ampia – dal passeggio nei boschi, l'alpinismo, il rafting fino alla vela.
 
Ente per il Turismo della Città di Zara
www.tzzadar.hr
www.visitzadar.net
 
 

Cookie policy

In order to provide you the best experience of our site, and to make the site work properly, this site saves on your computer a small amount of information (cookies). By using the site www.croatia.hr, you agree to the use of cookies. By blocking cookies, you can still browse the site, but some of its functionality will not be available to you.

What is a cookie?

A cookie is information stored on your computer by the website you visit. Cookies allow the website to display information that is tailored to your needs. They usually store your settings and preferences for the website, such as preferred language, e-mail address or password. Later, when you re-open the same website, the browser sends back cookies that belong to this site.

Also, they make it possible for us to measure the number of visitors and sources of traffic on our website, and as a result, we are able to improve the performance of our site.

All the information collected by the cookies, is accumulated and stays anonymous. This information allows us to monitor the effectiveness of the websites and is not shared with any other parties.

All this information can be saved only if you enable it - websites cannot get access to the information that you have not given them, and they cannot access other data on your computer.

Disabling cookies

By turning off cookies, you decide whether you want to allow the storage of cookies on your computer. Cookies settings can be controlled and configurated in your web browser. If you disable cookies, you will not be able to use some of the functionality on our website.

More about cookies can be found here:

HTTP cookie
Cookies