Il Mediterraneo com' era una volta COSÌ BELLA, COSÌ VICINA
Ricerca
 
I fari - guardiani dell’Adriatico
Nell’arcipelago adriatico intessuto di 1244 isole, isolotti e scogli, all’inizio del XIX secolo sono stati costruiti 48 fari, e accanto ai fari, in luoghi deserti in mare aperto, sono state costruite anche le casette nelle quali vivevano i guardiani dei fari insieme alle loro famiglie.

Oggi alcuni fari adriatici sono stati rinnovati e undici di essi sono stati adattati al soggiorno di turisti che rifuggono le spiagge troppo affollate e tra i muri delle costruzioni dei fari cercano una maggiore intimità. Essere soli per alcuni giorni lontano dallo stress quotidiano è il sogno di ogni uomo d’affari, e il soggiorno in appartamenti realizzati nei fari offre un’avventura di turismo alla Robinson Crusoe accanto all’azzurro dell’Adriatico.

Veli Rat, posto in un paesaggio di lussureggiante vegetazione mediterranea addensata sulla bianca spiaggia e sul limpido mare cristallino su Dugi Otok (Isola Lunga), viene considerato uno dei più bei fari dell'Adriatico. Probabilmente a motivo della grandiosa vista che si offre dai 40 metri di altezza della torre del faro, esso ha ricevuto il nomignolo di “portinaio d’alto mare della Dalmazia”. E’ possibile visitare Veli Rat nonché i fari di Savudrija (Salvore), Rt Zub (Capo Dente) e Struga anche in inverno perché hanno il riscaldamento.

Il faro è stato costruito nel 1849 sull'insenatura nord-occidentale di Dugi Otok, 35 kilometri ad ovest di Zadar (Zara). A una distanza di 3 chilometri si trovano i villaggi di Veli Rat, Verunić (Verona) e Polje, e dal porto per traghetti di Brbinj (Berbigno) vi sono 20 chilometri. Nel faro sono stati approntati un appartamento a quattro letti e uno a tre letti, e ad esso si può giungere in automobile. A motivo del collegamento stradale con gli abitati è possibile un rifornimento regolare dei generi di prima necessità. Qualora tuttavia si desiderasse visitare, oltre che tutte le bellezze di Veli Rat, anche il vicino Parco Nazionale delle Kornati nonché il vicino parco naturale di Telaščica (Porto Taiér) lo si può fare da Sali (Sale) nell'altra parte di Dugi otok.

Al centro del lato meridionale dell’isola di Lastovo (Lagosta), all’ingresso del golfo di Skrivena Luka (Porto Nascosto) si trova il Capo Struga sul quale nel 1839 è stato costruito l’omonimo faro dalla capacità ricettiva di 15 persone. Lastovo è un'isola scarsamente abitata distante 55 miglia nautiche da Split (Spalato) e Dubrovnik (Ragusa), e il suo arcipelago conta più di 40 isole, isolotti e scogli. Il faro è posto all’altezza di 70 metri sul livello del mare, sull’orlo di una ripida roccia dalla quale vi è un’eccezionale vista sul mare aperto. Meravigliosi belvederi e un semplice accesso al mare attraverso un bosco di abeti dal lato settentrionale del faro rendono questa meta turistica estremamente attraente.

L’isola di Sušac (Cazza), posta al di fuori dei corridoi di navigazione, si trova a 23 miglia nautiche a sud dell'isola di Hvar (Lesina) e 13 miglia nautiche a ovest dell'isola di Lastovo. Attorno all’isola si offre un mare aperto a perdita d’occhio che crea una sensazione di separazione dal mondo esterno unica nel suo genere. Tale sensazione è ancora più espressa su Palagruža, dalla quale si può vedere qualche volta la costa italiana. Osservato da lontano, Sušac inganna con un'illusione ottica, così che sembra che sia composta da due isole.

Il faro di Sušac è stato costruito nel 1878 sulla più alta porzione meridionale dell'isola che è eccezionalmente ripida; le rocce si aguzzano nel mare profondo e limpido che dopo la bora ha una trasparenza anche fino a trenta metri di profondità. La parte sud-orientale dell’isola scende dolcemente verso il mare ed è ricca di belle insenature e sentieri per passeggiare. La costruzione del faro si trova a un’altezza di 100 metri dalla quale vi è una vista sull’infinito mare aperto. L’edificio è in pietra a un piano ed è fornita di due appartamenti da quattro letti.

Il faro di Palagruža è stato costruito nel 1875 sull’omonima isola posta al centro del mare Adriatico tra la costa italiana e quella croata a 68 miglia nautiche a sud di Split e a 26 miglia nautiche a sud dell’isola di Lastovo. Essa è l’isola croata più lontana, dall’eccezionale bellezza e dalla ricca storia. L’edificio del faro si trova al centro dell’isola all’altezza di 90 metri sul livello del mare. Tuttavia questa struttura non è consigliabile per il riposo di persone più anziane o di salute più cagionevole. Nell’ampia costruzione sono stati realizzati due appartamenti da quattro letti ciascuno. Il mare attorno a Palagruža è la più ricca zona di pesca sull'Adriatico, tuttavia l'attività subacquea individuale attorno a quest'isola è vietata.

l faro di Porer è stato costruito nel 1833 sull’omonimo isolotto posto a sudovest del promontorio meridionale dell’Istria. L’isolotto è uno scoglio della larghezza di 80 m, a 2,5 km dalla terraferma e dal paese di Premantura. La torre è alta 35 metri e si trova proprio al centro dell’edificio in pietra del faro dal quale verso tutti i quattro punti cardinali si estende la porzione economica e abitativa del faro. Nelle vicinanze si trovano belle insenature e isolotti. La costruzione in pietra è rappresentata da una struttura a un piano con cortile in calcestruzzo, dove si trovano due appartamenti da quattro letti ciascuno.

Il faro di Sveti Ivan (San Giovanni), costruito nel 1853, si trova sull‘isolotto più esterno del piccolo arcipelago posto di fronte a Rovinj (Rovigno). Si tratta di un nudo scoglio con una costa relativamente docile e un mare poco profondo che rende Sveti Ivan una buona meta di moderni Robinson Crusoe con bambini piccoli. La torre del faro, dalla quale si ha una bellissima vista, è alta 23 metri; nella costruzione si trovano due appartamenti da quattro letti ciascuno.

Il faro di Sveti Petar (San Pietro) è stato costruito nel 1884 sull’omonima penisola che si trova all’ingresso di Makarska nei pressi di una delle più belle spiagge dell’Adriatico. Il faro dista dal centro di Makarska 20 minuti a piedi, e 85 chilometri dall’aeroporto di Split. La costruzione in pietra del faro è a un piano, e in essa vi è un appartamento da cinque letti. La zona del faro viene spesso visitata da ospiti di Makarska e durante l’alta stagione non è una meta che offra pace e riservatezza assolute. Il faro è infatti parte di una passeggiata, e l’area attorno al faro e la spiaggia di fronte a esso viene regolarmente visitata da bagnanti e persone che passeggiano.

L’isolotto di Prišnjak (Cusca) dista solamente trecento metri dalla costa occidentale dell’isola di Murter (Mortèr). Nel 1886 qui fu costruito un faro affinché i capitani si orientassero più facilmente giungendo dal sud e dall'ovest di notte nell’arcipelago di Murter. Il mare intorno all’isolotto è eccezionalmente ricco di pesci, e l’edificio del faro dista dalla spiaggia solamente 15 metri. Ornata con dei muri a secco e caratterizzata da alcuni alberi di pino, Prišnjak è una delle più belle isole nell’arcipelago di Murter. Nell’edificio del faro vi è un ampio appartamento e un’estesa terrazza in pietra. Circondato da un bosco di pini, questo faro rappresenta il luogo di vacanza ideale per un riposo di tipo sportivo-ricreativo.

Il soggiorno su Prišnjak è egualmente interessante in primavera, che rappresenta il periodo ideale per la pesca sportiva, in estate quando si può godere del mare caldo e delle notti stellate, nonché in autunno, il quale è abbellito dai più bei tramonti del sole nell'entroterra delle Kornati. Nelle vicinanze si trova una lunga serie di piccoli isolotti, e il Parco Nazionale delle Kornati dista solamente 6 miglia nautiche.

Il faro di Savudrija (Salvore), costruito nel 1818, è il più antico dell’Adriatico e il più settentrionale in Croazia. Esso è collocato accanto al confine con la Slovenia, e si trova a soli 56 km a sud da Trieste in Italia. La più vicina località turistica e famosa città del tennis è Umag (Umago) che dista appena 9 km da Savudrija. Il faro, alto 36 metri, è collegato molto bene con l’area circostante. Per gli ospiti è a disposizione un appartamento per quattro persone. Il mare dista 30 metri, e attorno alla struttura vi sono numerosi ristoranti.

Il faro del Rt Zub (Capo Dente) è stato costruito nel 1872, sulla penisola di Lanterna, e dista 13 km dalla città di Poreč (Parenzo) da un lato, e altrettanto da quella di Novigrad (Cittanova) dall’altra. La penisola stessa è ubicata in mezzo a due golfi, Tarska (di Torre) e Lunga, famosi per le belle spiagge in ghiaia, ideali per il gioco dei bambini. L’edificio del faro è in pietra e dista 10 metri dal mare. Esso è circondato da vegetazione lussureggiante, e in esso si trova un appartamento destinato ad accogliere 6 persone. La costruzione è rappresentata da piano terra e primo piano, ed è circondata da un cortile con cinta. La vicinanza della città di Poreč (la basilica Eufrasiana è iscritta nel Registro dei beni culturali dell’Unesco) e della città di Novigrad, con numerose attrezzature sportive e di ricreazione e una marina, offre ai turisti una vasta scelta di ristoranti, konobe e luoghi di divertimento.

Questo faro è quindi unico del suo genere, poiché facilmente raggiungibile con tutti i mezzi di trasporto, assicura agli ospiti un riposo sicuro e tranquillo ed è adatto alla vacanza di famiglie con bambini piccoli.

Plovput
www.plovput.hr
www.lighthouses-croatia.com
 
 

Cookie policy

In order to provide you the best experience of our site, and to make the site work properly, this site saves on your computer a small amount of information (cookies). By using the site www.croatia.hr, you agree to the use of cookies. By blocking cookies, you can still browse the site, but some of its functionality will not be available to you.

What is a cookie?

A cookie is information stored on your computer by the website you visit. Cookies allow the website to display information that is tailored to your needs. They usually store your settings and preferences for the website, such as preferred language, e-mail address or password. Later, when you re-open the same website, the browser sends back cookies that belong to this site.

Also, they make it possible for us to measure the number of visitors and sources of traffic on our website, and as a result, we are able to improve the performance of our site.

All the information collected by the cookies, is accumulated and stays anonymous. This information allows us to monitor the effectiveness of the websites and is not shared with any other parties.

All this information can be saved only if you enable it - websites cannot get access to the information that you have not given them, and they cannot access other data on your computer.

Disabling cookies

By turning off cookies, you decide whether you want to allow the storage of cookies on your computer. Cookies settings can be controlled and configurated in your web browser. If you disable cookies, you will not be able to use some of the functionality on our website.

More about cookies can be found here:

HTTP cookie
Cookies