Il Mediterraneo com' era una volta COSÌ BELLA, COSÌ VICINA
Ricerca
Homepage Ufficio di rappresentanza Italia Press Newsletter 2011 Lastovo: l’azienda agrituristica sull’isola paradisiaca  
 

Lastovo: l’azienda agrituristica sull’isola paradisiaca

Lastovo: l’azienda agrituristica sull’isola paradisiaca
La tenuta Podanje, proprietà della famiglia Simić, è la prima tenuta agricola familiare sull’isola di Lastovo (Lagosta), che tra l’altro ha il merito di segnare l’inizio dell’agriturismo nel più giovane parco naturale croato. Intorno a Lastovo, da molti definito un “paradiso terrestre”, si trovano 46 isolotti, stesso numero delle chiese e delle doline presenti sull’isola. In una di quelle doline, Prgovo polje, si trova Podanje, che racchiude una tenuta agricola in grado di accogliere fino a 46 persone. La tenuta occupa una casa in pietra situata tra uliveti e lecci (Quercus ilex) centenari che nei caldi mesi estivi regala una piacevole ombra ventilata. La straordinaria atmosfera è arricchita dai profumi e sapori delle prelibatezze preparate esclusivamente con ingredienti casarecci coltivati nelle doline di Lastovo. Quanto sia climaticamente piacevole la tenuta, è dimostrato anche dai polipi che spesso fanno capolino nella vicina baia, cercando un po’ d’ombra durante la calura estiva.

Secondo la più grande organizzazione per la conservazione della natura, il World Wildlife Fund (WWF), l'arcipelago di Lastovo con la sua più grande isola omonima, situato a sud di Korčula, è uno dei dieci luoghi paradisiaci del Mediterraneo.

Il nome all’isola è stato dato dai marinai e commercianti greci che dalle colonie meridionali navigavano verso le terre degli Illiri. Il nome “Ladesta”, cioè Ladeston oppure Ladoston, è dovuto alla somiglianza di quest’isola con quella di Lado presente nel mare Ionio. I Romani, invece, le hanno dato il nome latino Augusta Insula (Isola imperiale).

Durante la sua turbolenta storia, Lastovo fu governata da diversi sovrani. Dopo i Greci e l'Impero Romano, l'isola fu sotto Bisanzio, per poi diventare parte del Regno croato e successivamente della Serenissima, nel Duecento divenne per volontà degli isolani parte della Repubblica di Ragusa, nel Seicento tornò per un breve periodo nuovamente sotto il dominio della Serenissima, ed infine ancora sotto la Repubblica di Ragusa, abolita all'inizio dell'Ottocento dai francesi. Per un breve periodo Lastovo passò sotto i Britannici e nel 1815 divenne parte della Monarchia Asburgica. Dalla fine della Prima Guerra Mondiale fino alla capitolazione dell'Italia fascista l'isola fu invece sotto l'occupazione italiana.

L'isola ha diversi paesini, il più grande dei quali è Lastovo, città medievale a forma di anfiteatro dalla ricca e interessante storia. In quella cittadina è possibile imbattersi in numerose splendide case risalenti al Quattrocento e Cinquecento, ornate da pittoreschi e insoliti fumaioli, detti fumari in dialetto. Si tratta di una caratteristica e semplice espressione architettonica di Lastovo risalente al Seicento-Settecento. Nella competizione tra gli abitanti di Lastovo di costruire sempre il fumaiolo più bello e caratteristico, ogni nuovo fumaiolo è sempre più insolito e originale dell’altro.

L'isola di Lastovo abbonda di splendide baie e insenature e tra le località turistiche spiccano Zaklopatica e Pasadur sul versante settentrionale, Skrivena Luka e Ubli sul versante meridionale e Lučica sulla costa, ai piedi della città di Lastovo.

Ente per la promozione turistica della Contea di Dubrovnik e della Neretva
www.visitdubrovnik.hr

Ente per la promozione turistica di Lastovo
www.lastovo.hr

Podanje
www.podanje.com
 
 

Cookie policy

In order to provide you the best experience of our site, and to make the site work properly, this site saves on your computer a small amount of information (cookies). By using the site www.croatia.hr, you agree to the use of cookies. By blocking cookies, you can still browse the site, but some of its functionality will not be available to you.

What is a cookie?

A cookie is information stored on your computer by the website you visit. Cookies allow the website to display information that is tailored to your needs. They usually store your settings and preferences for the website, such as preferred language, e-mail address or password. Later, when you re-open the same website, the browser sends back cookies that belong to this site.

Also, they make it possible for us to measure the number of visitors and sources of traffic on our website, and as a result, we are able to improve the performance of our site.

All the information collected by the cookies, is accumulated and stays anonymous. This information allows us to monitor the effectiveness of the websites and is not shared with any other parties.

All this information can be saved only if you enable it - websites cannot get access to the information that you have not given them, and they cannot access other data on your computer.

Disabling cookies

By turning off cookies, you decide whether you want to allow the storage of cookies on your computer. Cookies settings can be controlled and configurated in your web browser. If you disable cookies, you will not be able to use some of the functionality on our website.

More about cookies can be found here:

HTTP cookie
Cookies