Il Mediterraneo com' era una volta COSÌ BELLA, COSÌ VICINA
Ricerca
Trova
Nome
Gruppo
select
Da:
RadDatePicker
Open the calendar popup.
A:
RadDatePicker
Open the calendar popup.
 

 

Završje: la perla dell'entroterra istriano

domenica 1 gennaio 2012

Završje
Nella parte nord della penisola istriana, tra Oprtalj (Portole) e Grožnjan (Grisignana), in cima ad una collina alta 240 m, si erge Završje (Piemonte d'Istria), pittoresca cittadina in passato cinta da doppie mura. Le parti delle mura tuttora visibili erano attraversate da due porte, di cui solo una si può intravedere ancora oggi sovrastata da un antico basso rilievo e dallo stemma della famiglia Contarini che ha governato questo feudo per tre secoli.

Una stradina lastricata porta verso la cima, dove si erge l’antica chiesa della Beata Vergine Maria del Rosario e il suo campanile. La chiesa ha l’apside circolare e il portale ad arco acuto datato 1879, anno della sua ultima ricostruzione. La chiesa fu costruita nel Cinquecento e restaurata nel 1634, cosicché di quattro altari ne rimasero solo due. Aveva lampadari e candelabri in argento risalenti al Settecento e uno splendido calice con medaglioni smaltati del 1476. Venduto alla fine del Settecento, con il tempo quel calice finì nella collezione di Rothschild, mentre oggi si trova nel Museo di Louvre a Parigi. L’ostensorio gotico risale al 1949 con le raffigurazioni di Maria Vergine, S. Giovanni Evangelista e la resurrezione di Gesù Cristo dalla tomba.

La chiesa è fiancheggiata da una torre campanaria romanica alta 22 metri, situata sul punto piu alto della collina, già di per sé molto alta. La torre campanaria, dove una volta soggiornavano le guardie e gli osservatori, è particolare poiché non termina a forma di cuspide, ma ha un tettto piano sovrastato da mura con merli e parapetti. Dall'alto era possibile osservare il panorama all'orizzonte, così che i nemici non potevano avvicinarsi alla città inosservati. La torre campanaria di Završje è inclinata 40 centimetri verso nord, motivo per cui è stata denominata “la Torre pendente”. Ha addirittura sette cimase intorno alle mura e in cima, subito sotto la guardiola, si trova la cella campanaria con delle grandissime bifore a mezzo arco.

Di fronte alla porta settentrionale di Završje fu erta la grande chiesa dei SS. Giovanni e Paolo, nuova chiesa parrocchiale rinnovata nel 1792, ornata da quattro lesene e con abside a forma circolare. La chiesa, riccamente decorata, ha cinque altari: l’altare della Beata Vergine Maria del Rosario fu regalato alla chiesa nel 1792 dal nobile Besenghi. Sulla parte laterale del tetto si erge un piccolo campanile a vela in pietra arenaria. In direzione della valle, prima della porta cittadina preservata, si trova la chiesetta del 1556 dedicata a S. Rocco e a una distanza di quasi un chilometro più a nord il cimitero con la chiesetta di Sant’Andrea.

Završje era abitata già nei tempi antichi, come testimoniano i reperti preromani rinvenuti, quali le tombe romane e le iscrizioni. Si dice che siano state scoperte anche tracce della prima via consolare che attraversò l’entroterra istriano. Nel 1885 vi fu innalzata accanto la lapide dove sono menzionati diversi personaggi storici. L'antico toponimo di questa cittadina medievale si è conservato nella versione italiana “Piemonte”, nota già nel 1102 quando il marchese istriano Urlich II la regalò al patriarca di Aquileia.

Oggi il nucleo storico di Završje è un complesso urbanistico protetto, iscritto nel registro dei beni culturali della Croazia.

Ente per la promozione turistica della Contea dell'Istria
www.istra.com

Ente per la promozione turistica del Comune di Grožnjan
www.istria-groznjan.com
 
 
 
 

Cookie policy

In order to provide you the best experience of our site, and to make the site work properly, this site saves on your computer a small amount of information (cookies). By using the site www.croatia.hr, you agree to the use of cookies. By blocking cookies, you can still browse the site, but some of its functionality will not be available to you.

What is a cookie?

A cookie is information stored on your computer by the website you visit. Cookies allow the website to display information that is tailored to your needs. They usually store your settings and preferences for the website, such as preferred language, e-mail address or password. Later, when you re-open the same website, the browser sends back cookies that belong to this site.

Also, they make it possible for us to measure the number of visitors and sources of traffic on our website, and as a result, we are able to improve the performance of our site.

All the information collected by the cookies, is accumulated and stays anonymous. This information allows us to monitor the effectiveness of the websites and is not shared with any other parties.

All this information can be saved only if you enable it - websites cannot get access to the information that you have not given them, and they cannot access other data on your computer.

Disabling cookies

By turning off cookies, you decide whether you want to allow the storage of cookies on your computer. Cookies settings can be controlled and configurated in your web browser. If you disable cookies, you will not be able to use some of the functionality on our website.

More about cookies can be found here:

HTTP cookie
Cookies