www.croatia.hr
Il Mediterraneo com' era una volta COSÌ BELLA, COSÌ VICINA
Homepage Scopri la Croazia Gastronomia ed enologia  

Gastronomia ed enologia

 

La cucina croata e molto varia e conosciuta come espressione di tante cucine regionali. Affonda le proprie radici nell’eta protoslava e nell’evo antico.  

Le origini risalenti all’eta protoslava sono piu evidenti nella cucina continentale, cosi come sono evidenti i contatti con le famose scuole gastronomiche dei paesi confinanti, come quell’ungherese, quella viennese e quella turca.

L’area litoranea, invece, e caratterizzata dall’influenza greca, latina ed illirica e, piu tardi, da due delle piu influenti scuole gastronomiche del Mediterraneo, quella italiana e quella francese. Essa vanta un gran numero di specialita di mare (calamari, seppie, polpi, scampi, aragoste…) preparate in mille modi, oli d’oliva, prosciutto crudo, ortaggi vari ed i noti vini della Dalmazia come il Babić, la Malvasia, il Prosecco e la Vrbnička žlahtina e liquori come il notissimo Maraschino.

 

 

La ricchezza dell’opera letteraria testimonia dell’alto livello e della tradizione della cultura gastronomica in Croazia, dalle citazioni riportate nel dizionario latino – caicavo del 1740, che precedette un simile dizionario francese, attraverso le opere letterarie di famosi scrittori rinascimentali croati, sino all’opera del 1813 attribuita a Ivan Bierling, contenente ricette per la preparazione di ben 554 differenti specialità gastronomiche e che viene considerata il primo ricettario croato.

 

 
Le “Strade del vino”, inaugurate un po’ dappertutto nella Croazia centrale, ma concentrate principalmente nelle aree nord-occidentali e nella Moslavina, sono un importante aspetto dell’offerta enogastronomica e turistica locale. Vivacissime in tutte le stagioni, offrono qualcosa di più, naturalmente, in autunno, al tempo della vendemmia.

Ma è l’undici novembre, dedicato a san Martino, il giorno più importante dell’anno vinicolo della regione, quando si celebra il “battesimo del mosto” e la sua trasformazione in vino. Ogni anno alle feste del Martinje, alle quali sono legate tante consuetudini e tradizioni locali, partecipa un numero sempre più nutrito di turisti, accolti ogni volta dalla cortesia e dalle prelibatezze dell’ospitale gente del luogo.

L'Enogastronomia Croata

 
 
Il Maraschino, un liquore da dessert che si produce da secoli a Zara da una particolare sorta autoctona di visciole “marasche”, già nel XVIII secolo veniva esportato in tutte le corti imperiali e reali del mondo. Prodotto ancora secondo la ricetta originale mai svelata nell’antico stabilimento zaratino, a questa bevanda sono legati curiosi aneddoti che fanno parte della memoria storica della città.
 
La Slavonia possiede eccezionali premesse per la coltivazione della vite e per un’ottima produzione vinicola. I vini della Slavonia spesso si trovavano sulle tavole degli imperatori e degli alti dignitari di corte. Da questa tradizione traggono le loro origini alcune delle vigne più note della regione: ad est quelle del Sirmio, della Barania e di Đakovo e ad ovest quelle di Kutjevo.

La Slavonia ha le potenzialità per produrre grandi quantità d’eccellente vino, soprattutto bianco. È difficile dire quale, tra le regioni vinicole della Slavonia, sia quella migliore e più invitante: quelle del Sirmio e della Barania, nel bacino danubiano, quella di Đakovo, nella Slavonia orientale, oppure la regione vinicola di Kutjevo, nella Slavonia centrale.

L’epicentro dello sviluppo della produzione vinicola della Slavonia, tuttavia, è localizzato attorno alla città di Kutjevo; basti pensare a produttori quali Enjingi, Kauthaker e l’azienda vinicola PPK Kutjevo, i più importanti vinificatori regionali, laddove Enjingi e, soprattutto, Kauthaker sono continuamente impegnati in un lavoro di sperimentazione con vitigni sempre nuovi. Col passare del tempo, questo loro lavoro ha allontanato dalla Slavonia l’immagine di sei-sette anni fa che la caratterizzava come una regione monovitigno con una produzione tutta basata sulla Graševina.
 
Da secoli conosciuto per la sua qualità, tanto nella gastronomia, quanto nella medicina alternativa, l’olio d’oliva è uno dei prodotti naturali più importanti del nostro paese; si produce in Istria, nel Quarnero ed in Dalmazia.
 
 

Cookie policy

In order to provide you the best experience of our site, and to make the site work properly, this site saves on your computer a small amount of information (cookies). By using the site www.croatia.hr, you agree to the use of cookies. By blocking cookies, you can still browse the site, but some of its functionality will not be available to you.

What is a cookie?

A cookie is information stored on your computer by the website you visit. Cookies allow the website to display information that is tailored to your needs. They usually store your settings and preferences for the website, such as preferred language, e-mail address or password. Later, when you re-open the same website, the browser sends back cookies that belong to this site.

Also, they make it possible for us to measure the number of visitors and sources of traffic on our website, and as a result, we are able to improve the performance of our site.

All the information collected by the cookies, is accumulated and stays anonymous. This information allows us to monitor the effectiveness of the websites and is not shared with any other parties.

All this information can be saved only if you enable it - websites cannot get access to the information that you have not given them, and they cannot access other data on your computer.

Disabling cookies

By turning off cookies, you decide whether you want to allow the storage of cookies on your computer. Cookies settings can be controlled and configurated in your web browser. If you disable cookies, you will not be able to use some of the functionality on our website.

More about cookies can be found here:

HTTP cookie
Cookies