Dalmazia - Sebenico

Dalmazia - Sebenico

Dalmazia - Sebenico

Un paradiso per diportisti

Add to my trip

Le acque limpide e cristalline del mare della regione di Sebenico (Šibenik) sono ornate da 240 magnifiche perle, in realtà isolotti e scogli, ognuno dei quali merita di far parte dell’itinerario della vostra avventura nautica per l’Adriatico.

 

I paesaggi di natura incontaminata dell’arcipelago delle Kornati (Incoronate) e le incantevoli cascate e i laghetti del fiume Krka (Cherca), compresi nei due parchi nazionali della regione, sono tappe obbligate del vostro viaggio.

  • Šibenik

  • Krka

  • Kornati

  • Šibenik, St. Jacob’s Cathedral

  • Visovac

  • Zlarin

  • Krka

  • Krapanj

IL TOUR DELLE 1,000 ISOLE

Dettagli

Dove andare

Skradin

Distante 15 chilometri da Sebenico, Skradin (Scardona) è un romantico borgo tipicamente mediterraneo con un intrico di viuzze, porticcioli e scalette a due passi dall’ingresso al Parco nazionale della Krka. Un importante sito archeologico nelle sue vicinanze ci dice che la storia di Skradin ha almeno 2000 anni. L’intero borgo di Skradin è bene culturale sotto tutela. 

Krapanj – Brodarica

Con una superficie di 0,36 km2 e un’altezza media sul livello del mare di 1,5 metri, Krapanj è l’isola abitata più piccola, bassa e densamente popolata del Mediterraneo. Tradizionalmente nota per la pesca e la lavorazione delle spugne, dista dalla terraferma, ossia dal paesino di Brodarica, non più di 300 metri. 

3
Il Parco nazionale delle Kornati

Il Parco nazionale delle Kornati

Il Parco nazionale delle Kornati (Incoronate) consiste in 89 isole, isolotti e scogli disabitati, sparsi su uno specchio di mare di soli 70 km2. Per la difficoltà e il pericolo di navigare per questo labirinto di rocce, sulle Kornati ci sono tanti fari, mentre le isole di Blitvenica e Sestrice sono mete predilette dagli amanti dell’avventura. 

La cattedrale di San Giacomo a Sebenico

La cattedrale di San Giacomo (Sv. Jakov) a Sebenico, per alcuni suoi particolari costruttivi, è un edificio sacro unico in Europa e, per questo motivo, annoverato tra i beni dell’umanità sotto l’egida dell’UNESCO. Ornata da ben settantadue teste scolpite nella pietra, è il bene architettonico croato più importante realizzato a cavallo dei secoli XV e XVI. 

Il Parco nazionale della Krka

Con le sue sette cascate tufacee, un dislivello complessivo di 242 metri e la maggior barriera tufacea d’Europa (lo Skradinski buk), il Parco nazionale del fiume Krka (Cherca) è un fenomeno naturale e carsico di primissima grandezza. Ah, quasi dimenticavamo: l’isolotto di Visovac, con una chiesa e un convento francescani nel suo centro, è di una bellezza mozzafiato. Visitare per credere!

6
La fortezza di Knin sul monte Spas

La fortezza di Knin sul monte Spas

Questa fortezza militare nacque agli albori della storia croata, nel IX secolo. Erta sul versante meridionale del monte Spas, domina la città di Knin (Tenin) e i suoi dintorni. Per questo motivo, da ogni lato della fortezza si gode di un incantevole panorama.