www.croatia.hr
Il Mediterraneo com' era una volta COSÌ BELLA, COSÌ VICINA
Šibenik (Sebenico), perla dell’Adriatico croato, sorge in prossimità della foce sommersa del fiume Krka, nel punto più pittoresco della costa orientale dell’Adriatico. Quale più antica città croata, è menzionata per la prima volta nel 1066 all’epoca del re croato Krešimir IV.

La ricchezza del patrimonio storico-culturale della città è testimoniata dall’imponente cattedrale di S. Giacomo (Sv. Jakov), costruita su progetto del celebre architetto croato Juraj Dalmatinac (Giorgio Orsini). Oltre alla sua cattedrale, sotto l’egida dell’UNESCO, Sebenico vanta un gran numero di chiese, conventi e monasteri, palazzi e ben quattro fortezze che “incorniciano” la città e, nel contempo, testimoniano della tenacia, dei sacrifici e della fede di generazioni e generazioni di Sebenicesi. Sebenico è anche città di cultura: in essa si tiene l’ormai tradizionale “Festival internazionale dei bambini”, unico nel suo genere, e le altrettanto tradizionali “Serate della canzone d’autore dalmata”.

Nei dintorni della città si trovano ben due parchi nazionali: del fiume Krka e delle isole Kornati, con paesaggi così belli da lasciare senza parole.

Il Centro di falconeria (Sokolarski centar), ad otto chilometri da Sebenico, immerso in una splendida e fittissima pineta, è un luogo in cui potrete scoprire il misterioso mondo dei falchi. All’etno-land “Dalmati”, nei pressi del Parco nazionale della Krka, attraverso la ricostruzione degli autentici ambienti di questa regione, imparerete tante cose interessanti sul passato della Dalmatinska zagora.
La Cattedrale di San Giacomo di Šibenik (Sebenico), eretta tra il 1431 ed il 1535, è il risultato dei ferventi scambi culturali intrattenuti tra l’Italia settentrionale, la Dalmazia e la Toscana nei secoli XV e XVI. Tre architetti – Francesco di Giacomo, Juraj Dalmatinac e Nikola Firentinac – svilupparono una struttura prefabbricata completamente realizzata in pietra e la impiegarono per la costruzione della cupola della cattedrale. Il risultato è un insieme di pietra armonico, nobilitato da un metodo costruttivo innovativo e da interni di un’eleganza assoluta.
Le Incoronate contano 140 isole, isolotti e scogli disabitati, per una superficie complessiva di circa 70 Kmq, sono conosciute soprattutto per le bizzarre forme delle loro rocce e per l’altezza delle loro falesie. E’ possibile, però, che le isole di quest’arcipelago siano anche più numerose se è vero quell’antico proverbio popolare che dice: “Tante sono le isole Kornati, quanti i giorni dell’anno”. L’isola di Kornat, che da il nome all’intero arcipelago, occupa la maggior parte della superficie del parco. Data la pericolosità della navigazione in questo labirinto di scogli e di mare, le Kornati vantano numerosi fari antichi, come il Blitvenica o il Sestrice, oggi meta dei nuovi Robinson Crusoe. Non stupisce che i maggiori estimatori delle Kornati siano i diportisti, ai quali quest’arcipelago offre proprio quello che cercano: un assolato labirinto di mare ed isole e la pace di una natura incontaminata.
Il parco nazionale comprende quasi tutto il corso di questo fiume meraviglioso ed è ricco sia di bellezze naturali, sia di monumenti storico-culturali di rilievo. Spicca, tra essi, il convento francescano sull’isolotto di Visovac, ubicato nel bel mezzo di un laghetto nato lungo il corso del fiume. Il convento include una mostra di dipinti ed una chiesa risalenti al XIV secolo. Al centro del canyon, controcorrente, ha trovato sistemazione anche l’interessante monastero ortodosso Krka, mentre sulle sue alture sono presenti numerosi ruderi. Turisticamente interessanti sono anche i vecchi mulini ristrutturati e riadattati a piccoli musei etnografici, nei quali si può assistere alla macinazione del grano come avveniva un tempo, il tutto a cura di persone locali vestite con costumi popolari tradizionali. Si tratta di uno spettacolo particolarmente gradito ai bambini e ai numerosi visitatori del parco. Tuttavia, la maggiore attrazione del Parco Nazionale di Krka sono le sue sette cascate, di cui la Roški slap è la più estesa mentre la Skradinski buk è la più grande e conosciuta.
Proprio nel cuore di Sebenico, a cinquanta metri dalla cattedrale di San Giacomo, con l’ingresso che si apre di fronte al portale della cattedrale, dietro alte mura in pietra, si cela uno spiazzo detto “dei quattro pozzi” che racchiude antiche strutture per l’approvvigionamento idrico in funzione sino alla metà del secolo scorso.

Dimenticato ed abbandonato per decenni, questo spazio è stato finalmente rimesso a nuovo. Si decise di restaurare i parapetti dei pozzi e la pavimentazione, restituendo “ai quattro pozzi” lo splendore d’un tempo. Questo spazio all’aperto ha una capienza d’alcune centinaia di persone ed è diventato il palcoscenico ideale per piccoli concerti, rappresentazioni teatrali e sfilate di moda.
L’“Etnoland Dalmati” è il primo parco tematico del genere in Croazia. Aperto dal maggio 2007, sorge nella Dalmazia centrale, a soli 10 minuti di macchina dal Parco nazionale “Krka”, più precisamente nel paese di Pakovo Selo (a 15 km da Sebenico). Su una superficie di 15.000 metri quadri e con una capienza complessiva di 500 persone, il parco offre uno spaccato della storia della regione interna della Dalmatinska Zagora.
Il centro per falchi “Dubrava” è una delle mete obbligate per tutti coloro che intendono assaporare i piaceri della natura selvaggia e dell’avventura nel cuore del Mediterraneo. Qui, da ormai molti anni, s’allevano diverse specie di rapaci. I visitatori potranno ammirare le loro evoluzioni ed osservare da vicino le loro abitudini di vita. Nell’ambulatorio veterinario per uccelli feriti o malati operano esperti ornitologi e veterinari il cui compito è quello di rimettere i loro “pazienti” in sesto, affinché possano riprendere a volare in tutta libertà.
Dan grada Šibenika | Šibenik
Sibenik
29/09/2014 - 29/09/2014
7. Gabrin maraton | Vodice
Sibenik
05/10/2014 - 05/10/2014
Ente per il turismo:

Šibenik

Indirizzo

  • Fausta Vrančića 18
  • 22000 Šibenik

Contatto

 
 
Centro turistico informativo (TIC):

Šibenik

Indirizzo

  • Obala Dr. Franje Tuđmana 5
  • 22000 Šibenik

Contatto

 
 

 

Cookie policy

In order to provide you the best experience of our site, and to make the site work properly, this site saves on your computer a small amount of information (cookies). By using the site www.croatia.hr, you agree to the use of cookies. By blocking cookies, you can still browse the site, but some of its functionality will not be available to you.

What is a cookie?

A cookie is information stored on your computer by the website you visit. Cookies allow the website to display information that is tailored to your needs. They usually store your settings and preferences for the website, such as preferred language, e-mail address or password. Later, when you re-open the same website, the browser sends back cookies that belong to this site.

Also, they make it possible for us to measure the number of visitors and sources of traffic on our website, and as a result, we are able to improve the performance of our site.

All the information collected by the cookies, is accumulated and stays anonymous. This information allows us to monitor the effectiveness of the websites and is not shared with any other parties.

All this information can be saved only if you enable it - websites cannot get access to the information that you have not given them, and they cannot access other data on your computer.

Disabling cookies

By turning off cookies, you decide whether you want to allow the storage of cookies on your computer. Cookies settings can be controlled and configurated in your web browser. If you disable cookies, you will not be able to use some of the functionality on our website.

More about cookies can be found here:

HTTP cookie
Cookies